23/03/2011

ROAD TO WMTBOC 2011: Ungheria pronta a ricevere il testimone

 

Non sarà un mondiale qualsiasi per l'Ungheria: in estate i magiari riceveranno il testimone dell'organizzazione dall'Italia.

La prossima edizione dei Mondiali è infatti in programma a Veszprem, ad agosto 2012. Ne parliamo con Sándor Tálas, tecnico della nazionale e uno dei migliori master ungheresi della M40.

"La nostra preparazione è limitata dal budget - spiega Tálas - Riceviamo pochi fondi dalla Federazione, e li usiamo per partecipare agli eventi principali. Tutti i nostri atleti studiano o lavorano a tempo pieno, e non possono partecipare a molti campi allenamenti. Tuttavia siamo riusciti a mandare una squadra di cinque biker al training camp sulle cartine dei Mondiali per quattro giorni". Non è quindi il caso di chiedere dei trial. "Purtroppo per la nostra squadra il nocciolo non è la selezione, ma la ricerca dei fondi. Raramente riusciamo a riempire tutti i posti disponibili per la squadra".

L'atleta più rappresentativa è probabilmente Anna Füzy, che ha ottenuto il suo miglior risultato in carriera proprio in Italia: un terzo posto ai campionati europei di Castelfiorentino. È stata anche diverse nella top 6 ai mondiali. Tra gli junior, il miglior risultato è arrivato l'anno scorso con il secondo posto conquistato da Brigitta Koos in Portogallo. "Brigitta può puntare al podio in tutte le gare dei JWOC. Una presenza tra le prime sei è invece l'obiettivo di Anna Füzy e Veronika Cseh tra le assolute; lo stesso vale per Marcell Horváth fra gli junior maschi. In queste categorie possiamo arrivare anche tra le prime sei squadre nella staffetta".

Dal 15 al 17 aprile l'Ungheria ospiterà il primo round di Coppa del Mondo. È possibile visitare il sito www.mtbo.hu.

Istituzioni